Guida adempimenti PMI



Il Modello UNICO persone fisiche


Sono obbligati a utilizzare il modello Unico Pf i contribuenti che:

  • nell’anno precedente (cioè, quello oggetto di dichiarazione) hanno posseduto redditi d’impresa, anche in forma di partecipazione, redditi di lavoro autonomo per i quali è richiesta la partita IVA, redditi “diversi” non compresi fra quelli dichiarabili con il modello 730, plusvalenze derivanti dalla cessione di partecipazioni qualificate o derivanti dalla cessione di partecipazioni non qualificate in società residenti in Paesi o territori a fiscalità privilegiata, i cui titoli non sono negoziati in mercati regolamentati, redditi provenienti da “trust”, in qualità di beneficiario
  • nell’anno precedente e/o in quello di presentazione della dichiarazione non risultano residenti in Italia
  • devono presentare anche una delle dichiarazioni: IVA, IRAP, Modello 770 ordinario e semplificato
  • devono presentare la dichiarazione per conto di contribuenti deceduti

Tranne che in casi particolari, tutti i contribuenti sono obbligati alla presentazione telematica del modello Unico.

La trasmissione della dichiarazione può essere effettuata, in via telematica, entro il 30 settembre:

  • direttamente, tramite i servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate
  • tramite intermediari abilitati (professionisti, associazioni di categoria, Caf, ecc.)

Il Modello UNICO per la dichiarazione dei redditi delle persone Fisiche è composto da:

FASCICOLO 1 (obbligatorio per tutti i contribuenti) suddiviso in:

  • FRONTESPIZIO, costituito da tre facciate: la prima con i dati che identificano il dichiarante e l’informativa sulla privacy, la seconda e la terza che contengono informazioni relative al contribuente e alla dichiarazione;
  • prospetto dei familiari a carico, quadri RA (redditi dei terreni), RB (redditi dei fabbricati), RC (redditi di lavoro dipendente e assimilati), RP (oneri e spese), RN (calcolo dell’IRPEF), RV (addizionali all’IRPEF), CR (crediti d’imposta), RX (compensazioni e rimborsi) e CS (contributo di solidarietà);

FASCICOLO 2 che contiene:

  • i quadri necessari per dichiarare i contributi previdenziali e assistenziali e gli altri redditi da parte dei contribuenti non obbligati alla tenuta delle scritture contabili, nonché il quadro RW (investimenti all’estero) ed il quadro AC (amministratori di condominio);
  • le istruzioni per la compilazione della dichiarazione riservata ai soggetti non residenti;

FASCICOLO 3 che contiene:

  • i quadri necessari per dichiarare gli altri redditi da parte dei contribuenti obbligati alla tenuta delle scritture contabili;
  • istruzioni particolari per la compilazione della dichiarazione IVA.

 

I titolari di partita IVA

devono compilare il Fascicolo 1, gli eventuali quadri aggiuntivi contenuti nei Fascicoli 2 e 3, nonché, se tenuti alla presentazione della dichiarazione IVA, i quadri relativi.

I collaboratori familiari ed i soci di società di persone

devono compilare il Fascicolo 1, gli eventuali quadri aggiuntivi contenuti nei Fascicoli 2 e 3

 

Versamento imposte UNICO 2016

I contribuenti che presentano la dichiarazione dei redditi devono versare le imposte, utilizzando il Modello F24, risultanti da UNICO 2016 

  • Il 16 giugno 2016 è il termine per il versamento, senza la maggiorazione dello 0,4%, in unica soluzione o come 1° rata, delle imposte e contributi derivanti da UNICO 2016, IRAP 2016 ed IVA competenza 2015 a titolo di saldo per l'anno precedente e dell'eventuale primo acconto per l'anno 2016.
  • Il 16 luglio è il termine alternativo al precedente per il versamento degli importi dovuti (o l’avvio della rateizzazione) con la maggiorazione dello 0,4%.
  • La scadenza per l’eventuale seconda o unica rata di acconto è invece il 30 novembre.
Stampato il 19/08/2019 alle 11.56
http://guide.directio.it/guide-interattive/guida-adempimenti-pmi/indice/adempimenti-annuali/16-dichiarazioni-annuali/16_01-modello-unico-persone-fisiche.aspx