Guida alla redazione del Business Plan



La funzione del business plan


Il business plan ha una doppia funzione, una interna ed una esterna all'impresa. Le due funzioni hanno i seguenti scopi:

  • la funzione interna serve a chiarire all’imprenditore la conseguenza di precise scelte in presenza di determinati presupposti.
  • la funzione esterna ha lo scopo di comunicare il progetto ai terzi (potenziali nuovi soci, banche, altri finanziatori).

Il business plan può trarre origine da eventi imposti dalla legge a seguito, ad esempio, di una richiesta di finanziamenti (agevolato o no) oppure può nascere da un'esigenza dell'impresa di ristrutturarsi, ampliarsi, diversificarsi, integrarsi con altre strutture, ecc....

Può essere molto utile anche nella pianificazione fiscale in quanto determinate operazioni straordinarie ( l’aumento del capitale sociale, fusioni, conferimenti di aziende) hanno costi fiscali diversi a seconda delle ipotesi prescelte. In ognuno di questi casi è utile e necessario conoscere i costi, i benefici, le incongruenze dell'operazione immaginata oppure semplicemente prospettarne i tempi e pianificare il coinvolgimento delle persone: il business plan è lo strumento adatto ed è l’approccio che probabilmente gli imprenditori (grandi e piccoli) già usualmente utilizzano, consapevolmente o meno. Quindi coinvolge sia le nuove imprese che le imprese già esistenti. In altre parole, in tutti quei momenti di vita aziendale dove è necessario “prendere decisioni” non ordinarie , l’approccio del business plan consente di evidenziare e sistematizzare gli effetti complessivi delle alternative possibili.

Il business plan quale strumento di pianificazione strategica: il confronto con il budget

Il business plan ha un'importante funzione strategica all'interno dell'azienda in quanto è il documento che programma l’attività dell’azienda di medio - lungo periodo, e quindi interessa un arco temporale previsionale dai circa tre anni in su.

E’ opportuno non confondere tale strumento con il budget, anche se la complementarietà è molto forte, poiché il primo anno del business plan di solito è rappresentato dal budget.

In ogni caso, la strategia non è sufficiente ad avviare le operazioni, poiché deve essere necessariamente sintetica. Diventa quindi necessaria una programmazione operativa con orizzonte annuale, ovvero il budget.

La seguente tabella evidenzia le maggiori differenze tra il business plan ed il budget:

Caratteristiche Business plan Budget
Orizzonte temporale Medio - lungo termine Breve termine
Contenuto Un aspetto per volta Tutta l’azienda
Complessità Molte variabili Meno complesso
Natura dell’informazione Più esterna e previsionale; meno accurata

Su dati interni e storici; più accurata

Persone coinvolte Staff e alta direzione Linea e alta direzione
N° di persone coinvolte Esiguo Elevato
Attività mentale Creativa; analitica Amministrativa; persuasiva
Finalità Indicare risultati attesi Condurre a risultati sperati
Valutazione lavoro svolto Estremamente difficile Meno difficile

 

Stampato il 11/08/2020 alle 09.19
http://guide.directio.it/guide-interattive/guida-business-plan/indice/parte-i/aspetti-generali/la-funzione-del-business-plan.aspx