Guida alla redazione del Business Plan



Attività produttive: commercio


L'attività "commercio" mira a sintetizzare le esigenze ed i flussi dell’attività commerciale, intesa come l’insieme di tutte le attività rivolte allo scambio di beni o servizi, con necessità o meno di essere aggregate o distinte per canali distributivi. Per poter procedere al caricamento dei dati sulla piattaforma BP Directio occorre accedere al menu Attività Produttive e scegliere la voce Commercio.

Il primo step riguarda il caricamento delle Famiglie intesa come insieme di prodotti omogenei per caratteristiche del ciclo finanziario (modalità di incasso dei prodotti), modalità di determinazione del prezzo, riferimento agli stessi Centri Economici.

Occorre inserire:

Il secondo step riguarda il canale distributivo inteso come insieme omogeneo di caratteristiche distributive associate a determinate attività commerciali (ad esempio dettaglio, all’ingrosso, franchising)

In questa sezione bisogna scegliere:

  • il canale distributivo (contract, rete agenti, vendita diretta ecommerce);
  • la modalità di determinazione del prezzo(markup: bisogna inserire la percentuale oppure prezzo digitato: da imputare nei passi successivi di caricamento dei dati).

Scelto il canale distributivo occorre definire la modalità di incasso, cliccando sull'apposito pulsante 

Il terzo step riguarda il caricamento del prodotto inteso come bene (o servizio) distribuito dall’azienda. Occorre inserire i dati anagrafici del prodotto, vale a dire: codice identificativo del prodotto, la descrizione e la scelta del conto all'interno del quale andare ad imputare i ricavi. Salvati questi dati occorre associare il canale distributivo cliccando sull'apposito tasto.

Ora bisogna accedere nuovamente sulla scheda del prodotto ed inserire gli altri dati richiesti. Occorre andare ad imputare il prezzo unitario di vendita (scheda caricamento prezzo digitato per canale distributivo)

Dopo aver salvato questi dati occorre cliccare sulla scheda Merci e inserire i dati richiesti dalla piattaforma:

  • codice identificativo;
  • la descrizione;
  • definire l'unità di misura della merce;
  • scegliere il conto all'interno del quale andare ad imputare i costi;
  • IVA;
  • inserire il prezzo unitario di acquisto sostenuto.

Salvati i dati, si crea una distinta base, dove occorre definire la quantità di utilizzo della merce

 Infine è possibile inserire gli eventuali costi di lavorazione sostenuti cliccando sulla scheda Lavorazioni prodotto. Occorre inserire i seguenti dati:

  • codice identificativo;
  • descrizione lavorazione;
  • conto all'interno del quale imputare i costi sostenuti;
  • importo unitario sostenuto con l'aliquota IVA;
  • definire la modalità di pagamento

Il quarto step riguarda la gestione acquisti: in questo step si definisce (cliccando sull'aposito tasto in direzione dell'anno in oggetto), la dilazione nel tempo del pagamento. Se la modalità di pagamento è uguale per tutti gli anni del progetto occorre cliccare sul tasto "Ribalta pagamenti primo anno".

Attenzione: è obbligatorio definire la stagionalità, cioè è obbligatorio definire l'andamento degli acquisti durante l'anno. Ricordati che se l'attività è costante durante tutti i mesi dell'anno basterà cliccare su "andamento costante" e "ribalta agli anni successivi" in questo modo la piattaforma calcolerà tutto in modo automatico.

 

Per le aziende già avviate cliccando sulla sezione "Rimanenze inizio progetto" è possibile valorizzare le rimanenze di materie prime caricate all'interno dello Stato Patrimoniale Iniziale.

L'ultimo step riguarda la gestione delle Vendite e stock. Qui si definisce la quantità che si prevede di vendere in ogni anno del progetto, l'eventuale giacenza di magazzino che si prevede di mantenere. Anche in questo caso come per la gestione degli acquisti è obbligatorio definire la stagionalità cioè definire l'andamento delle vendite durante tutto l'anno.

L'attività produttiva commercio permette quindi di gestire tutti quei casi incentrati sull'attività di compravendita merci prevedendo la gestione di:

  • canali distributivi con la relativa determinazione del prezzo;
  • gestione dei prodotti con relativo approvvigionamento;
  • gestione delle vendite ed eventuali rimanenze di magazzino.
Stampato il 11/08/2020 alle 09.33
http://guide.directio.it/guide-interattive/guida-business-plan/indice/parte-ii/inserimento-dati/modello-commercio.aspx