Guida alla redazione del Business Plan


I Report del Business plan


PARAGRAFO 1

I Report della piattaforma Directio

E' possibile definire le opzioni di stampa per rendere i Report più attinenti alle proprie esigenze

Una volta inseriti i dati all'interno della piattaforma è possibile leggere i risultati attraverso la generazione dei Report. Basta accedere dal menu in alto Report si aprirà il seguente menu a tendina:

 

 

 

 

 

Ogni pagina che consente di lanciare un Report è sensibile al fatto che siano o meno intervenute variazioni sui dati. In questo caso compare la seguente avvertenza:

Basta cliccare sul tasto "Riallinea" e procedere a lanciare il report.

La piattaforma permette inoltre di definire le opzioni di stampa

 E' possibile scegliere se stampare i singoli Report con un dettaglio mensile oppure annuale e scegliere se stampare a livello globale oppure a livello di singolo Centro Economico.

Prima di visionare ogni singolo Report occorre Riallineare i dati attraverso il tasto "Riallinea", in questo modo la piattaforma rielabora tutti i dati inseriti. Ogni Report è disponibile in formato HTML - PDF ed EXCEL


PARAGRAFO 2

Report globali: Conto Economico

E' possibile vedere i risultati economici della propria gestione: Margine operativo lordo, margine operativo netto, reddito ante imposte, reddito netto

Il report è disponibile in formato HTML, PDF ed Excel. 

Qui di seguito viene riportato un esempio di Conto Economico generato dalla piattaforma BP Directio

Il conto economico, come gli altri report globali, espone risultati compelssivi ed intermedi:

  • le grandezze intermedie (nell'esempio Margine operativo lordo,  Margine operativo netto, reddito ante imposte, ..) sono modificabili nella loro definizione con la funzione "elementi del report")
  • la partecipazione di ogni conto alle singole sezioni, che ovviamente influenza la determinazione delle grandezze intermedie del report stesso, può essere kodificata direttamente dal redattore riccorrendo alla funzione "Convenzioni contabili"  

La piattaforma Directio calcola in modo automatico alcuni importi:

  • gli oneri finanziari di tesoreria ( intesi come onerosità o fruttuosità degli ammontari della Posizione finanziaria netta, leggibile nei saldi del report flussi finanziari). è possibile analizzare dettagliatamente i conteggi nell'estratto conto consultabile nel report Oneri finanziari, al cui paragrafo si rinvia
  • le imposte sul reddito: anche in questo caso l'utente può accedere al report specifico che espone - per ciascuna imposta - i dettagli di componenti positivi e negativi del reddito, l'imponibile, il conteggio delle imposte di competenza, acconti e saldi. Anche in questo caso si rinvia a la paragrafo dedicato.

PARAGRAFO 3

Regort globali: i flussi finanziari

E' una dimensione fondamentale da leggere nella valutazione e rappresentazione di un business plan. I flussi finanziari, organizzati in aree causali distinte, aiutano a comprendere la fattibilità o sostenibilità finanziaria del progetto d'impresa

Il report dei flussi di cassa consente di leggere in chiave finanziaria ammontare e natura dei flussi di incasso e pagamento. Anche questo Report è disponibile sia mensile che annuale.

  • La versione mensile consente, oltre che leggere il dettaglio periodico, anche valutare la dinamica del saldo di tesoreria (qui inteso come sommatoria dei saldi dei vari conti e strumenti finanziari)  infrannualmente. Tale riscontro è fondamentale per apprezzare eventuali picchi negativi non visibili altrimenti solo all'inizio e fine del periodo.
  • la versione annuale da una visione di sintesi certamente più adatta per una comunicazione formale sintetica.

Il report permette di analizzare incassi e pagamenti ordinati per tipologia di flusso:

  • flussi della gestione operativa (per comprendere la generazione o assorbimento di risorse dell'attività strettamente orientata alla produzione e di beni e servizi):
  • flussi della gestione patrimoniale, che riepiloga i movimenti connessi a finanziamenti, apporti, dividendi, .... nonchè oneri e proventi finanziari
  • flussi della Gestione Investimenti, dove vengono riportati i movimenti relativi all'effettuazione o dismissione di investimenti.

L'analisi di questi tre aggregati è di forte ausilio alla comprensione delle dinamiche del business.

Qui di seguito viene riportato un esempio di Report dei flussi di cassa annuale ( in modo da mostrare l'andamento dell'attività per tutta la durata del progetto).

 

 


PARAGRAFO 4

Report globali: Stato Patrimoniale

Vengono sintetizzati gli impieghi e le fonti risultanti, al fine di verificare gli equilibri patrimoniali conseguenti le strategie adottate..

Anche lo Stato patrimoniale, ottenibile per con riferimento a periodi mensili o annuali, ha una sua articolazione gestionale.

Per quanto riguarda l'Attivo, gli investimenti sono aggregati in base alla loro liquidabilità:

  • Attivo immobilizzato (lenta liquidabilità)
  • Capitale circolante (più veloce liquidabilità)

Per quanto riguarda il Passivo:

  • Patrimonio Netto (mezzi propri, stabili )
  • Fondi e Debiti a Medio Lungo termine
  • Debiti a breve (a più veloce esigibilità)

Qui di seguito viene riportato un esempio di uno Stato Patrimoniale di una start up elaborato dalla piattaforma BP Directio.


PARAGRAFO 5

Report globali: Imposte dirette

Aliquota d'imposta applicata, imposta di competenza, versamento del primo e del secondo acconto

Selezionando nella sezione “Opzioni di stampa” il dettaglio “Annuali” è possibile vedere il Report relativo alle imposte dirette. Per personalizzare al meglio il Report vi consigliamo di scegliere sempre nella sezione "Opzioni di stampa" il numero dei decimali che desiderate vedere nel Report (importante per verificare l'aliquota d'imposta dettagliata).

Qui di seguito riportiamo un esempio di Report della piattaforma Directio

Il report mostra:

  • l’imponibile (dato dalla differenza tra i componenti positivi e negativi di reddito) sul quale viene calcolato l’imposta;
  • l’aliquota applicata;
  • l’imposta di competenza;
  • primo acconto da versare a giugno dell’anno successivo della data del progetto(nel nostro esempio giugno 2017): 40% dell’imposta di competenza;
  • secondo acconto da versare a novembre dell’anno successivo della data del progetto (nel nostro esempio novembre 2017): 60% dell’imposta di competenze.

La piattaforma ti permette di configurare il proprio regime fiscale dal menu: Progetto --> Gestione imposte, scegliendo le imposte che gravano sui diversi imponibili e definendo gli ammontari (noti e attesi) delle singole aliquote.


PARAGRAFO 6

I report globali: Oneri e proventi finanziari

Tasso debitore, tasso creditore applicato, calcolo degli oneri da versare trimestralmente

Questo report è il dettaglio del conteggio di oneri e proventi finanziari che maturano sui saldi di tesoreria (che ricordiamo corrispondono alla sommatoria algebrica dei conti correnti).

Infatti la procedura gestisce il conteggio automatico degli stessi e il loro inserimento nei report globali opportuni.

Per poter visualizzare questo Report occorre selezionare nel riquadro "Opzioni di stampa" in corrispondenza della scritta "Dettaglio" la voce "Mensili".

Il Report mostra:

  • il tasso debitore e creditore applicato per il relativo calcolo degli oneri e proventi ( la percentuale di questi tassi si può modificare da Parametri --> Profilo predefinito, per maggiori informazioni vi rimando al relativo paragrafo);
  • il saldo tesoreria per ogni singolo mese;
  • il valore degli oneri mese per mese.

L'addebito in tesoreria degli oneri e proventi finanziari così calcolati avviene trimestralmente. Per avere un riscontro sulla lettura di questo report potrete leggerlo insieme al Report flussi di cassa e il Report del Conto Economico


PARAGRAFO 7

I Report globali: Utilizzo risorse umane

Puoi controllare il costo orario, le ore disponibili e le ore utilizzate relativi ai dipendenti

Con questo tipo di Report è possibile analizzare nel dettaglio l'utilizzo del personale dipendente - rappresenta uno degli elementi fondamentali durante la redazione del b.p.- permette di leggere per ogni mese i seguenti dati:

  • costo orario del dipendente;
  • ore disponibili;
  • ore utilizzate 

Per ottenere inoltre dati più dettagliati relativi al personale vi rimando al relativo paragrafo (Report - Dati immessi - Dipendenti e collaboratori).

Tale report consente la verifica dell'attendibilità della disponibilità di ore uomo (discendente dagli inserimenti di risorse effettuate nei dipendenti e collaboratori) rispetto al fabbisogno (calcolato in automatico nelle attività produttive "Produzione in serie" "Produzione su commessa" "Servizi".

Qui di seguito viene riportato un esempio di questo tipo di Report generato dalla nostra piattaforma. 


PARAGRAFO 8

Elementi del report

E' utile definire in modo appropriato, secondo le convenzioni idonee, le grandezze intermedie che guidano progressivamente nella lettura del report

La piattaforma BP Directio ti offre la possibilità di personalizzare i Report (illustrati finora) al fine di renderli più appropriati alle proprie esigenze, convenzioni e attività.

Per procedere alla personalizzazione dei Report dovrai semplicemente accedere al menu Report e scegliere la voce Elemento report (Progetto)

Dalla voce "Report" (riportata nella figura sopra) occorre selezionare il Report che si intende personalizzare tra:

Nel campo sucecssivo ("Sezione Report" ) occorre selezionare la sezione che si intende personalizzare ( ad esempio per il Conto economico si può scegliere tra Area operativa diretta, indiretta, finanziaria e straordinaria, imposte dirette).

Cliccando sul tasto "Modifica" avrai la possibilità di assegnare una definizione diverasa alla Sezione. Da quel momento tutti i report riporteranno quella descrizione.

 

 


PARAGRAFO 9

Report e convenzioni contabili

Il redattore del piano deve (e con Directio può) definire in modo appropriato la concorrenza dei singoli conti alla formazione delle grandezze intermedie dei vari report

Dal menu "Report" scegliendo la voce "Convenzione contabile (progetto)" puoi procedere alla personalizzazione delle aggregazioni di voci nelle singole sezioni dei Report.

Con questa funzione il redattore può definire in modo appropriato la concorrenza dei singoli conti alla formazione delle grandezze intermedie dei vari report.

Come già illustrato nel paragrafo relativo ad "Elementi del report" dovrai selezionare il Report che si intende personalizzare (Conto Economico - Flussi di cassa - Stato patrimoniale) in corrispondenza della voce "Report" (riportato in figura).

In corrispondenza di "Sezione Report" occorre selezionare l'area del Report che si intende personalizzare (ad esempio: Area operativa diretta - Area operativa indiretta - Area finanziaria e straordinaria - Area imposte dirette). 

Selezionato il "report" e la "sezione del report" che si intende personalizzare, basterà cliccare sul tasto "Modifica" della voce (=conto) di interesse per poterlo rappresentare in una altra sezione del report.

 


Stampato il 24/11/2020 alle 15.54
http://guide.directio.it/guide-interattive/guida-business-plan/indice/parte-ii/report.aspx